Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

Dr.ssa Michela Barducco

Dietista, Naturopata, Counselor e Floriterapeuta

Formazione in Riflessologia Plantare

Alimentazione e trattamenti naturali

LA MELAGRANA

La melagrana è un frutto dal sapore dolce-acidulo ricco di proprietà antiossidanti e con proprietà benefiche soprattutto per l'apparato cardiovascolare: è ricca di acido ellagico (tannino) e flavonoidi; ha un contenuto zuccherino piuttosto elevato (15,9% di zuccheri) e di conseguenza un apporto calorico non trascurabile (63 kcal/100 g).

La melagrana contiene inoltre fibre (2,2%), soprattutto insolubili (1,98%), buone quantità di potassio (290 mg/100 g), vit. C (8 mg/100 g) e vitamine del gruppo B.

La melagrana può essere consumata al naturale oppure può essere utilizzata nella preparazione di gelatine, marmellate, granite o per arricchire e decorare insalate, macedonie e dolci (ottimo l'abbinamento con il cioccolato fondente); il succo, oltre ad essere ricco di antiossidanti, ha un buon sapore ed è molto dissetante: il succo di melagrana, pur non fornendoci le fibre del frutto intero, è un ottima bevanda, utile, oltre che per i preziosi antiossidanti, per reintegrare energie e sali minerali dopo la pratica di attività fisica.

Insalata con melagrana (per 1 porzione)

Tagliare a listarelle delle foglie di insalata Iceberg, delle foglie di cavolo e di rucola, a julienne 1 carota e affettare finemente 1 finocchio e 1 gambo di sedano; riunire gli ingredienti in una ciotola insieme a qualche noce spezzata (10-20 g) e i chicchi ricavati da mezza melagrana.

Condire con 1 C di olio extravergine di oliva, aceto balsamico, 1 macinata di pepe e poco sale.

Insalata ottima da servire preferibilmente come antipasto per sfruttarne al massimo l'effetto saziante e favorente la digestione; il consumo di verdura a inizio pasto si è dimostrato utile per 

favorire un assorbimento graduale degli zuccheri ed evitare picchi glicemici postprandiali. Questa insalata, piacevole anche alla vista oltre che al palato, è particolarmente ricca di fibre, vitamine e sali minerali.

0