Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

Dr.ssa Michela Barducco

Dietista, Naturopata, Counselor e Floriterapeuta

Formazione in Riflessologia Plantare

Alimentazione e trattamenti naturali

Cos'è la stipsi?

La stipsi o stitichezza è un disordine dell'alvo caratterizzato da evacuazioni poco frequenti (meno di 3 alla settimana) e/o difficoltose (feci dure/feci caprine); l'evacuazione può essere accompagnata da sensazione di svuotamento incompleto.

Le cause si possono rintracciare nello stile di vita: carenza di fibre nell'alimentazione, scarsa assunzione di frutta e verdura, eccessivo consumo di cibi raffinati, sedentarietà, stress.

In alcuni casi la stipsi è secondaria ad altre patologie, soprattutto endocrino metaboliche: diabete, ipotiroidismo.

La stipsi può anche dipendere o essere accentuata dall'assunzione di farmaci: antidepressivi, tranquillanti, antiinfiammatori, diuretici, antiacidi.

Alcune patologie possono rendere difficoltosa l'evacuazione, peggiorando il problema ed essendo esse stesse peggiorate da esso, in un circolo vizioso: ragadi, emorroidi, diverticoli.

Un adeguato intervento dietetico e in alcuni casi medico può aiutare a risolvere il problema.

INTERVENTO DIETETICO NELLA STIPSI

L'intervento dietetico in caso di stipsi pone particolare attenzione ai seguenti aspetti:

  • aumentare il consumo di fibre - più frutta e verdura ma anche cereali integrali
  • mantenere un ottimale livello di idratazione - bere molta acqua (1,5-2 l al giorno), soprattutto lontano dai pasti, introdurre alimenti ricchi di liquidi (e fibre), come minestre e zuppe, aggiungere eventualmente infusi di frutta e tisane
  • moderare il consumo di alcolici e bevande eccitanti (soprattutto in caso di alvo alterno, frequente nel colon irritabile)
  • limitare l'assunzione di sodio - il sale (come sale aggiunto agli alimenti o sodio contenuto naturalmente in essi o soprattutto presente negli alimenti trasformati) può promuovere il riassorbimento dei liquidi presenti nell'intestino favorendo la formazione di feci dure e difficili da eliminare
  • fare pasti regolari

In molti casi risulta utile:

  • l'inserimento di probiotici specifici
  • ricorrere a integratori di fibre o prebiotici

Inoltre è importante:

  • fare una regolare attività fisica - intesa sia come stile di vita attivo sia come attività fisica programmata - chi lo desidera può partecipare ai gruppi di cammino o ai corsi di fitwalking
  • non ignorare lo stimolo - rinviare continuamente o ignorare lo stimolo alla defecazione può essere causa del problema e sicuramente è un forte fattore di mantenimento
  • evitare situazioni di stress o imparare a gestirle in modo corretto
  • porre attenzione all'uso di lassativi - spesso diseducano l'intestino e peggiorano ulteriormente il problema, comunque vanno assunti sollo in caso di effettiva necessità ed è importante evitare il fai-da-te

LE TERAPIE NATURALI POSSONO RAPPRESENTARE UN VALIDO SUPPORTO AL TRATTAMENTO DELLA STIPSI con l'obbiettivo da favorire una più rapida risoluzione dei sintomi e un riequilibrio generale, così da poter risolvere il problema in modo duraturo.

L'utilizzo di specifici INTEGRATORI ALIMENTARI, tra cui fitoderivati, probiotici, prebiotici, fibre, alcalinizzanti andrà valutato caso per caso e potrà integrare il trattamento dietetico e la modifica dello stile di vita.

Un SUPPORTO AL TRATTAMENTO DELLA STIPSI può essere rappresentato dalla REFLESSOLOGIA PLANTARE (tecnica corporea bionaturale che fa parte delle terapie naturali o trattamenti terapeutici complementari, anche definite discipline bionaturali) che può essere utilizzata a scopo preventivo o come supporto nel caso in cui siano già presenti problematiche, per ottenere "semplicemente" un aumento del benessere generale, un effetto rilassante o tonificante o riequilibrante, per la sua azione positiva sulla forza vitale e di riequilibrio energetico, per rafforzare il sistema immunitario, per depurare l'organismo.

La Reflessologia Plantare può rappresentare un utile complemento ad altre cure, complementari o convenzionali, in diversi disturbi tra cui la stipsi.

Un SUPPORTO può essere rappresentato anche dalla FLORITERAPIA, un metodo naturale e sicuro per ristabilire l'equilibrio e l'armonia di corpo e mente.

Tale approccio si basa su un'interpretazione olistica dei concetti di salute, malattia e guarigione.

Il sistema floreale di Bach comprende 38 fiori tra i quali possono essere scelti quelli più adatti alla situazione specifica, in base alle caratteristiche individuali di chi dovrà assumerli e/o in base alle problematiche per le quali i fiori vengono assunti.

Ovviamente l'INTERVENTO andrà sempre PERSONALIZZATO tenendo conto dei fattori che hanno determinato la problematica e dei fattori che la mantengono attiva in ogni singolo caso.