Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

Dr.ssa Michela Barducco

Dietista, Naturopata, Counselor e Floriterapeuta

Formazione in Riflessologia Plantare

Alimentazione e trattamenti naturali

I CACHI

Conosciuti anche con il nome di “loti” sono molto energetici (65 kcal/100 g), per il loro elevato contenuto zuccherino (16% di zuccheri), perciò vanno consumati con moderazione in caso di sovrappeso e obesità e in caso di diabete; hanno proprietà lassative, perciò il loro consumo può essere utile in caso di stipsi, e diuretiche.

La parte commestibile rappresenta c. il 97 % del frutto e la fibra il 2,5% e sono molto ricchi soprattutto di vitamina A (237 mcg/100 g), ma anche di vitamina C (23 mg/100 g) e potassio (170 mg/100 g).

I cachi vanno mangiati solo quando raggiungono il giusto livello di maturazione e risultano morbidi al tatto: la sensazione che lascia in bocca il frutto ancora acerbo è dovuta all'elevata presenza di tannini; volendo accelerarne la maturazione possiamo conservarli insieme alle mele, in grado di favorirla perché producono etilene.

Il caco vaniglia o caco mela, a differenza del caco comune, ha un minore contenuto di tannini perciò risulta dolce anche se ancora sodo.

Coppette ai cachi (per 4 persone)

Frullate la polpa di 4 cachi con 1 bicchierino di sciroppo d'acero fino ad ottenere un composto omogeneo; fate raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore.

Distribuite in 4 coppette e decorate con scorze d'arancia a julienne e qualche biscotto integrale (sottile, tipo lingua di gatto).

Dessert ricco degli zuccheri naturalmente presenti nel frutto ma con quantità minime di zuccheri aggiunti (gli zuccheri presenti nello sciroppo d'acero, che è tuttavia in piccola quantità), ricco di vitamine, sali minerali e fibre e povero di grassi (quelli contenuti nelle "lingue di gatto"); ideale quando ci si vuole concedere un dessert a fine pasto o per la merenda (se vogliamo renderlo ancora più leggero possiamo eliminate le lingue di gatto).

Crema di cachi con cioccolato (per 4 persone)

Frullate la polpa di 3 cachi con 1 C di zucchero di canna integrale fino ad ottenere un composto omogeneo.

Montate 1 albume a neve con 1 pizzico di sale e amalgamate con la frusta elettrica 150 g di yogurt intero al naturale o yogurt di soia e 50 g di zucchero di canna integrale ridotto a zucchero a velo; amalgamate il composto di yogurt con la crema di cachi e infine aggiungete l'albume a neve.

Grattugiate grossolanamente 100 g di cioccolato fondente (se vi piace anche 100%, altrimenti comunque con una percentuale elevata di cacao); distribuite in 4 bicchieri 1 strato sottile di cioccolato, la crema di cachi e infine decorate con il cioccolato rimasto. Fate raffreddare in frigorifero.

Ideale come dessert a fine pasto o, per i bambini e per chi non ha problemi di sovrappeso ed ha uno stile di vita attivo, come merenda sfiziosa.

0