Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

Dr.ssa Michela Barducco

Dietista, Naturopata, Counselor e Floriterapeuta

Formazione in Riflessologia Plantare

Alimentazione e trattamenti naturali

I BROCCOLI

I broccoli fanno parte della famiglia delle crucifere, che riunisce anche cavoli, cavolfiori e cavolini di Bruxelles, tutti caratterizzati da effetti antitumorali.

I broccoli sono poveri di calorie (27 kcal/100 g) ma ricchi di fibre (3,1%), vit. C (54 mg/100 g), vit. A (2 mcg) e potassio (340 mg/100 g); hanno effetti antiossidanti e antitumorali.

Dato che la vit. C è termolabile è preferibile ridurre al minimo i tempi di cottura; particolarmente indicata la cottura a vapore, in grado di limitare le perdite vitaminiche e di preservare il sapore e la consistenza: i broccoli cotti a vapore e conditi semplicemente con olio e sale sono un ottimo contorno.

Broccoli all'arancia (per 4 porzioni)

Cuocete a vapore 800 g c. di broccoli per c. 25'.

Ricavate la scorza di 1 arancia non trattata e tagliatela a listarelle fini e spremetene il succo; fate appassire uno scalogno tritato e le scorze d'arancia con poco brodo vegetale per qualche minuto, aggiungete il succo d'arancia e proseguite la cottura fino a ridurne il volume alla metà.

Aggiungete un pizzico di sale, una macinata di pepe e i broccoli; fate insaporire qualche minuto e regolate il sale. A fine cottura condite ogni porzione con 1 C di olio.

Pasta al "pesto" di broccoli

Fate cuocere della pasta integrale (calcolate 70-80 g a porzione) con 1 broccolo (più o meno grande, intero o una parte, a seconda di quante porzioni dovete preparare) tagliato a pezzi; nel frattempo frullate delle mandorle (c. 20 g a porzione) con olio (1 c a porzione), parmigiano (1 C a porzione) - per un'alternativa adatta ai vegani o ai soggetti con allergia alle proteine del latte e per chiunque voglia evitare l'assunzione di derivati del latte sostituite il parmigiano con 1 c di tahin (crema di sesamo) - 1 pezzetto di aglio (se preferite potete mettere un pezzetto di aglio intero nella salsa e rimuoverlo prima di consumare il piatto), 1 pizzico di peperoncino e 1 pizzico di sale.

Quando la pasta è quasi cotta prelevate i broccoli, lasciate intere le cimette più belle e frullate il resto con la salsa, aggiungendo un poco di acqua di cottura della pasta fino ad ottenere la consistenza desiderata. Regolate di sale e condite la pasta con la salsa preparata e le cimette di broccoli.

Questo è un piatto ricco di carboidrati complessi, fibre, vitamine e sali minerali, dal buon potere saziante. Il parmigiano (o in alternativa la crema di sesamo) è una buona fonte di calcio, oltre che di proteine (anche se qui la quantità presente è piuttosto limitata). L'uso della pasta integrale permette di aumentare l'apporto di fibre (qui già elevato per la presenza del broccolo) e di abbassare l'indice glicemico, utile in modo particolare per i soggetti con diabete, obesità, stipsi.

Le mandorle, pur avendo un apporto calorico non trascurabile, contribuiscono ad un buon apporto in grassi polinsaturi (utili soprattutto nella prevenzione cardiovascolare) e calcio.

0